Castel Viscardo (TR), 20 luglio 2018

COMUNICATO STAMPA

Venerdì 20 luglio alle ore 17,30 entriamo nella Fornace Sugaroni Vincenzo S.r.l. – a Castel Viscardo (Orvieto), località Trobbie – azienda leader nella produzione di cotto fatto a mano dove terra, acqua, aria e fuoco, elementi semplici, alla base della vita, vedono l’unione nella Fornace, con le stesse tecniche e la stessa passione, fin dal 1685. A cura dell’Associzione Culturale Scrivi la tua storia e del Premio letterario Donne tra ricordi e futuro verrà presentato il libro Orme di argilla di Laura Sugaroni. Il libro ha ricevuto il primo premio della saggistica al teatro degli Antei del comune di Pratovecchio Stia (Arezzo).

Le successive presentazioni hanno portato la storia in molte regioni e comuni dell’Italia centrale e ora torniamo a casa, a Castel Viscardo, da dove è nata e si è dipanata la storia.

L’autrice, Laura Sugaroni, nata ad Arezzo e proprietaria amministratrice dell’azienda, ha ricostruito la storia dell’attività legata alla sua famiglia. Accompagnata da documenti d’archivio, ci racconta un lungo arco di tempo, porta alla luce vicende, avventure e protagonisti, che conducono al possesso dell’azienda dei Sugaroni e portano avanti un lavoro arricchito da un’impronta preziosa: quella della loro argilla. L’azienda, in effetti, realizza il cotto fatto a mano, che fa nascere, dall’acqua e dalla terra, un materiale prezioso che assume forme diverse per costruire, pavimentare, arredare abitazioni, chiese, luoghi prestigiosi.

Il libro ci conduce attraverso generazioni che, con il lavoro delle mani, hanno portato avanti un mestiere artigianale, hanno dato forma a produzioni che nel tempo si sono rinnovate fino ad assumere oggi una modernità dalle radici antiche.

Gli autori, le Istituzioni, gli amici, i giurati, e gli estimatori continuano ad accogliere il Premio nel suo peregrinare andando ad aprire porte di luoghi particolarissimi per un aggiornamento sulle Sezioni, che si stanno arricchendo della Sezione Novelle, … Leggi tutto...

Pratovecchio Teatro Antei

COMUNICATO STAMPA

Eccoci di nuovo nei nostri luoghi, a Pratovecchio Stia in Casentino, l’Alta Valle dell’Arno. Il Premio letterario Donne tra ricordi e futuro ritorna per continuare il lancio della quarta edizione, consegnare il Premio della Critica al miglior autore edizione 2016-2017, consegnare al Sindaco Nicolò Caleri l’ultimo dei quattro premi assegnati al territorio dal Premio per l’ambiente Gianfranco Merli, ottenuti a Roma per l’impegno profuso dal territorio in favore della ciclabile sull’Arno.

E’ l’occasione, inoltre, per regalare un omaggio, ironico e divertente, alle donne, una carezza, un monologo scritto da Massimo Martini, dal titolo “Forza Donne”, nato da un’idea di Lorena Fiorini. Il monologo ci intratterrà sui punti di forza delle donne visti, intorno alla loro Festa, da un docente della scuola di teatro a Pratovecchio, attore sul campo al teatro Antei. E sarà proprio il Teatro Antei ad accogliere, ancora una volta, le emozioni suscitate da un Premio che riconduce alle donne e al loro universo. Ce n’è bisogno oggi, c’è necessità di cercare nuove strade per guardare con occhi disincantati e vivi alla ricerca di suggerimenti che possano alleviare sofferenze che ci lasciano spesso storditi e senza parole. E noi, donne e uomini insieme, dobbiamo ritrovarle, fare appello alle nostre forze, cercare nella scrittura un elemento che possa alleviare il disagio troppe volte annunciato e che rischia di trasformarsi in tragedia. Le cronache insegnano.

Molti i relatori, che hanno accompagnato il Premio nel suo peregrinare, e che hanno accolto volentieri la proposta di trascorrere un po’ di tempo in compagnia, per godere di un momento che si preannuncia ricco di spunti per condurre il nostro disquisire sulla parola scrivere e sul mondo femminile che si porta dietro.

Gli autori Giorgio Ceccarelli, Martina Masiero, primi premi assegnati a Camaldoli il 24 giugno u.s., e altri autori premiati, sono … Leggi tutto...

Perugia 24/25 Febbraio 2018

COMUNICATO STAMPA

Ai luoghi straordinari incontrati, il Premio letterario Donne tra ricordi e futuro aggiunge Perugia, per continuare il lancio della quarta edizione con il proposito di proseguire il suo cammino di premio legato al “turismo culturale”. Gli autori, le Istituzioni, gli amici, i giurati, e gli estimatori continuano ad accoglierlo nel suo peregrinare andando ad aprire porte di luoghi prestigiosi. In particolare, ci intriga Perugia, sede universitaria già dal 1300. Oggi l’Università per Stranieri è specializzata nell’insegnamento della Lingua e Cultura Italiana e attira studenti da tutto il mondo. E noi respireremo quell’aria.

A seguire ritorneremo a Pratovecchio Stia, in Casentino, l’11 marzo p.v., per consegnare il Premio della Critica al miglior autore edizione 2016-2017, e presentare i testi premiati. Successivamente sono previste manifestazioni a Castel Viscardo, Battipaglia-Paestum, Firenze.

L’evento si avvale del sostegno della FIDAPA BPW Italy, dellEnte Parco Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna, e con il Rotary Perugia Trasimeno.

 

Perugia a volo d’uccello. Adagiata su un colle dall’andamento irregolare, Perugia è la più grande delle città d’arte umbre. I suoi gioielli sono in parte racchiusi nel nucleo storico, delineato dalle mura etrusche. Piazza IV Novembre è il fulcro: in mezzo è situata la bellissima Fontana Maggiore, di Nicola e Giovanni Pisano, simbolo della città, e intorno si ergono la Cattedrale gotica e il magnifico Palazzo dei Priori, con il Collegio del Cambio affrescato dal Perugino e la Galleria Nazionale dell’Umbria piena di capolavori (le sculture di Arnolfo di Cambio e poi opere di Piero della Francesca, Duccio di Buoninsegna, Beato Angelico, Pinturicchio, Perugino, Gentile da Fabriano, Luca Signorelli…).

La città conserva tracce del suo burrascoso passato. Abitata prima dagli Umbri, poi dagli Etruschi, all’inizio dell’XI secolo Perugia fu tra le prime città a costituirsi in libero Comune. Dalla seconda metà del 1500, … Leggi tutto...

Perugia 24 e 25 Febbraio 2018

COMUNICATO STAMPA

Ai luoghi straordinari incontrati, il Premio letterario Donne tra ricordi e futuro aggiunge Perugia, per continuare il lancio della quarta edizione con il proposito di proseguire il suo cammino di premio legato al “turismo culturale”. Gli autori, le Istituzioni, gli amici, i giurati, e gli estimatori continuano ad accoglierlo nel suo peregrinare andando ad aprire porte di luoghi prestigiosi. In particolare, ci intriga Perugia, sede universitaria già dal 1300. Oggi l’Università per Stranieri è specializzata nell’insegnamento della Lingua e Cultura Italiana e attira studenti da tutto il mondo. E noi respireremo quell’aria.

L’evento si avvale del sostegno della FIDAPA BPW Italy, dellEnte Parco Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna, e con il Rotary Perugia Trasimeno.

A seguire ritorneremo a Pratovecchio Stia, l’8 marzo, per consegnare il Premio della Critica al miglior autore edizione 2016-2017 e presentare i testi realizzati. Successivamente sono previste manifestazioni a Castel Viscardo, Battipaglia-Paestum, Firenze.

 

Perugia a volo d’uccello. Adagiata su un colle dall’andamento irregolare, Perugia è la più grande delle città d’arte umbre. I suoi gioielli sono in parte racchiusi nel nucleo storico, delineato dalle mura etrusche. Piazza IV Novembre è il fulcro: in mezzo è situata la bellissima Fontana Maggiore, di Nicola e Giovanni Pisano, simbolo della città, e intorno si ergono la Cattedrale gotica e il magnifico Palazzo dei Priori, con il Collegio del Cambio affrescato dal Perugino e la Galleria Nazionale dell’Umbria piena di capolavori (le sculture di Arnolfo di Cambio e poi opere di Piero della Francesca, Duccio di Buoninsegna, Beato Angelico, Pinturicchio, Perugino, Gentile da Fabriano, Luca Signorelli…).

La città conserva tracce del suo burrascoso passato. Abitata prima dagli Umbri, poi dagli Etruschi, all’inizio dell’XI secolo Perugia fu tra le prime città a costituirsi in libero Comune. Dalla seconda metà del 1500, fino al 1861 … Leggi tutto...

Montefiascone 17 dicembre 2017

COMUNICATO STAMPA

Dopo aver viaggiato attraverso luoghi straordinari della nostra Italia, il Premio letterario “Donne tra ricordi e futuro” sta per raggiungere l’Alto Lazio e precisamente Montefiascone, per lanciare la quarta edizione nell’intento di perseguire il suo cammino di premio legato al “turismo culturale”. Tanti gli autori, tanti gli estimatori che lo hanno seguito e continueranno a seguirlo in un nuovo capitolo con le porte aperte di luoghi prima impensati. A seguire andremo a Perugia, il 24 febbraio, ospiti del Rotary Perugia-Trasimeno presso la Sala Consiliare Regione Umbria, l’8 marzo a Pratovecchio Stia per consegnare il Premio della Critica al miglior autore dell’edizione 2016-2017.

Saranno presenti gli autori  Cinzia Scalise, premiata con una menzione speciale per il racconto “L’anima di Villa Serena”, che ricorda il luogo in cui siamo, luogo della memoria con i numerosi anziani portatori di storie, le donne protagoniste. Sarà, inoltre, presente Nando Maurelli, premiato con una menzione speciale per la Sezione Poesia con “L’attesa”, e Laura Sugaroni, vincitrice del primo premio della Sezione “Saggistica” con il romanzo “Orme d’argilla”.

A seguire presenteremo l’azienda agricola “Laura De Luca”, produttrice di OLEA ROMEA – Olii della Via Francigena. La filosofia dell’azienda agricola è proprio nel tentativo di recupero di tutti gli aspetti dell’antichissima e vasta cultura dell’olio, che abbraccia tanti aspetti della vita del Mediterraneo, da tanti secoli, affratellando popoli, avvicinando culture, offrendo ispirazioni a diverse forme d’arte: dalla letteratura alla scienza dell’alimentazione, dalla filosofia all’arte, dalla poesia alla fitocosmetica, fino alla medicina naturale. L’azienda usufruisce della consulenza e del sostegno di tanti generosi specialisti a cominciare dalla Facoltà di agraria dell’Università della Tuscia di Viterbo.

OLEA ROMEA e Donne tra ricordi e futuro si ritroveranno, presentate dalla Fidapa BPW Italy Sezioni di Roma e Viterbo a Montefiascone, in cima al colle più alto dei Monti Vulsini, sul … Leggi tutto...