Breve rassegna dal titolo Tris d’assi

Il 21 febbraio 2021 prende l’avvio, sulla piattaforma Zoom, una breve rassegna dal titolo Tris d’assi. Si tratta della presentazione, da parte dell’Associazione culturale Scrivi la tua storia, di tre testi, premiati dal Premio letterario Donne tra ricordi e futuro, a Pratovecchio Stia il 28-29 settembre 2019. Il Premio letterario gode del patrocinio della FIDAPA BPW Italy e del Comune di Pratovecchio Stia (AR).

Ora è giunto il momento di presentare i libri, “freschi di stampa”, grazie al lavoro dell’Associazione culturale Scrivi la tua storia che ha condotto in porto, fino al risultato finale, le attuali pubblicazioni.

Programma:

Domenica 21 febbraio 2021 alle ore 18,00

Nessun tempo è lontano romanzo di Laura Tolmino Marinelli. Casa editrice ChiPiùNeArt – Roma. Sezione romanzo

Attraverso le vicende di una famiglia, il romanzo ripercorre le vicende di una comunità – quella del ferentinese (Ciociaria) – dal periodo postunitario agli anni ’60 del XX secolo. Con l’ausilio di un ampio supporto bibliografico e di testimonianze documentali familiari, l’autrice accompagna i personaggi dalla originaria realtà contadina ciociara alle trasformazioni sociali del boom economico passando attraverso i grandi e drammatici eventi quali le due guerre, l’emigrazione transoceanica, la prigionia saldando in modo efficace la microstoria alla macrostoria.

 

Lunedì 01 marzo 2021 alle ore 18,00

Sapori e Leggende Ricettario, di Anna Colucci, Maria Rosaria Pagnani e Anna Serriello, socie delle Sezioni FIDAPA di Salerno e Battipaglia.  Casa editrice ChiPiùNeArt – Roma. Sezione Cucina in famiglia

Il filo della storia cilentana si dipana anche nella cucina, dove le donne trascorrevano gran parte della loro giornata, lasciando tracce, ricordi, ricette. Dalla trascrizione di ricette familiari e dalla narrazione di leggende viene fuori una raccolta, che invita a godere dei piaceri della tavola trasmettendo sapere.

 

Sabato 06 marzo alle ore 18,00

Novelle su Novelle, raccolta di autori Leggi tutto...

Assetto del Premio 2019-2021

Assetto del Premio Letterario “Donne tra ricordi e futuro” 2019-2021

 

  • Presidente onorario: NICOLO’ CALERI, Sindaco di Pratovecchio Stia (AR)
  • Presidente del Premio e della giuria: LORENA FIORINI, scrittrice
  • Testimonial: VALENTINA BISTI, giornalista TG1

 

 

Comitato d’onore

 

Il Comitato d’onore svolge funzioni di rappresentanza e consulenza, è composto da esponenti delle Istituzioni e da rappresentanti delle Accademie.

 

  • Maria Pia Ammirati, direttrice Raiteche
  • Maria Grazia Avanzini, relazioni Esterne Newton Compton Editore
  • Maria Grazia Bianco, docente universitaria
  • Maria Bollini, vice direttrice RaiRagazzi
  • Roberto Bosco, pittore
  • Stefano Caccialupi, Vice Presidente Sezione Roma A.N.E.I., Associazione Nazionale ex Internati
  • Patrizia Cardone, architetto, scenografa
  • Margherita Carotenuto, psicologa
  • Maurizio Chiavari, architetto
  • Clemencia Cibelli Tagliani, editore audiolibro “Betty, sono Bruno”
  • Mons. Agostino Corbanese, segreteria di Stato, Vaticano
  • Nuccio Fava, giornalista, scrittore
  • Liletta Fornasari, docente universitaria, critica d’arte
  • Giancarlo Governi, scrittore
  • Don Walter Insero, responsabile dell’Ufficio Comunicazioni Sociali della Diocesi di Roma
  • Rossella Izzo, regista, direttrice doppiaggio
  • Giuseppe Marchetti Tricamo, docente universitario, direttore mensile Leggere:Tutti
  • Maria Enrica Monaco Gorni, delegata provinciale Storia CRI
  • Italo Moscati, giornalista, scrittore
  • Domenico Nucera, giornalista
  • Roberto Olla, giornalista
  • Elio Pecora, poeta
  • Renata Palandri, critico letterario
  • Irene Pivetti, presidente Fondazione LTBF
  • Raffaella Restaino, presidente Fondazione W ALE Onlus
  • Francesco Rocca, commissario straordinario Croce Rossa Italiana
  • Domenico Rossi, già sottosegretario di Stato alla Difesa
  • Lucrezia Ruggi d’Aragona, Segretario Generale Presidenza della Repubblica
  • Luciano Russi, docente universitario
  • Lucio Saccone, direttore doppiaggio
  • Claudio Santori, docente
  • Amedeo Savoia d’Aosta
  • Anna Scafuri, giornalista TG1
  • Mirella Serri, giornalista, docente, scrittrice
  • Giuseppe Sicari, giornalista, scrittore
  • Vittorio Sindoni, regista
  • Gianbattista Tagliani, editore audiolibro “Betty, sono Bruno”, giornalista
  • Francesco Torellini, direttore www.quotidianoitalia.it
  • Don Luigi Verdi, responsabile della Fraternità di Romena
  • Pamela Villoresi, attrice
  • Rosanna Vaudetti, presentatrice
  • Lucia Votano, fisica nucleare, prima donna direttrice dei Laboratori nazionali del Gran Sasso

 

Giuria

E’ composta da cinque membri a sezione più il Presidente. E’ formata … Leggi tutto...

10 marzo 2020, presentazione del Comitato Fellini

Roma, 10 marzo 2020 alle ore 17, 30, presso la Banca Generali Private – Via Leonida Bissolati, 76 – verrà presentato Il Comitato Fellini, Una finestra sul sogno, nato dall’incontro del Vice Presidente Giampiero Mele con l’illustre regista al mitico Teatro 5 di Cinecittà.

L’opportunità nasce anni fa dalla consegna di alcune foto di famiglia al grande regista di Rimini, che apparve gentile, cordiale e con lo sguardo indagatore. Oggi, in sinergia con il Presidente, il noto fotografo Daniele Luxardo, il comitato ha raggiunto nomi prestigiosi, che lo accompagneranno in questo 2020 di celebrazioni intorno alla figura di Fellini. Il comitato vuole dare un fattivo contributo con eventi che consentiranno di inserirsi, così ci auguriamo, in un risveglio della città eterna. E’ l’occasione per presentare il libro di Italo Moscati Federico Fellini, Cent’anni, film, amori, marmi, edito da Castelvecchi Editore.

Italo Moscati, scrittore e regista, storico del cinema e del teatro, docente universitario, ha collaborato con diversi registi famosi e realizzato film e docufilm.  Questo libro si inoltra in un racconto che comprende le luci e le ombre che hanno avvolto il celebre regista: i rapporti con la famiglia, la sua Rimini, poi Roma, l’ambiente cinematografico, la giostra dei produttori e dei politici. Una “festa” spettacolare finita con La dolce vita e con 8½: due opere che hanno fatto epoca e nello stesso tempo segnato la fine di un’epoca, prevedendo la fine del boom economico e l’arrivo della contestazione.

È un amore carico di equivoci quello che circonda il grande regista, nella vita privata e nell’arte: Fellini incontra, assorbe e sfida i piani alti della storia del cinema, dove abita Chaplin (che Fellini aveva prima amato e poi ne era rimasto deluso), dove vive il maestro Rossellini, e dove entrò Pasolini, amico-nemico di Fellini, personalità con cui confrontarsi e rivaleggiare.… Leggi tutto...