III Edizione Premio letterario “Donne tra ricordi e futuro” a Camaldoli e Pratovecchio Stia il 24-25 giugno p.v. MENZIONI SPECIALI

                     AUTORI SELEZIONATI Terza Edizione Premio Letterario “DONNE TRA RICORDI E FUTURO 2016-2017” La Giuria del Premio Donne tra ricordi e futuro si è riunita e ha deliberato la rosa degli autori selezionati per una Menzione speciale che verrà assegnata nel corso della cerimonia prevista a Pratovecchio Stia il 25 giugno p.v., a partire dalle ore 10,30, presso il Monastero San Giovanni Evangelista Monache Benedettine Camaldolesi – Piazza Jacopo Landino, 20 Pratovecchio. In particolare, si tratta degli autori e delle opere indicate in ordine alfabetico qui di seguito: Menzioni speciali   Anna Maria Artini                                Leggi tutto …

III Edizione Premio letterario “Donne tra ricordi e futuro” a Camaldoli e Pratovecchio Stia il 24-25 giugno p.v. VINCITORI

                     AUTORI SELEZIONATI Terza Edizione Premio Letterario “DONNE TRA RICORDI E FUTURO 2016-2017” La Giuria del Premio Donne tra ricordi e futuro si è riunita e ha deliberato la rosa degli autori selezionati e giunti in finale nelle Sezioni Narrativa (romanzo e romanzo breve), Poesia, Cucina in famiglia, Ambiente.   In particolare, si tratta degli autori e delle opere indicate in ordine alfabetico qui di seguito:   Moira Adiutori                       Viaggio in cucina dalla collina al mare Fabrizio Catalano                  Le viole dagli occhi chiusi Giorgio Ceccarelli                  Quand’ero contadino Anna Cecioni                          Il Buio Tiziana Colusso                      Pinus Pinea Maria Grazia De Castro        A Leggi tutto …

RE-CALL EVENTI A CAMALDOLI E PRATOVECCHIO STIA

                       Buongiorno a tutti, Il Premio letterario “Donne tra ricordi e futuro”, e in particolare i giurati, stanno lavorando per consegnarci le valutazioni dei testi delle scrittrici e scrittori  finalisti. Nel frattempo fervono i preparativi per condurci verso la Comunità Monastica di Camaldoli e verso Pratovecchio Stia dove il Premio è nato e da lì ha iniziato il suo percorso accompagnato dai Comuni di Roma, Acquapendente, Bolsena, Isola del Giglio, e amorevolmente accolto e seguito dal Comune capofila, Pratovecchio Stia. Il Premio letterario vedrà premiati i vincitori delle diverse sezioni – Narrativa (romanzo e romanzo breve), Leggi tutto …

Vi aspettiamo per una gita speciale il 24 e 25 giugno p.v.

Buongiorno a tutti, Il Premio si sta mettendo in viaggio. Nel nostro Turismo culturale uniamo Amicizia, Valori, Storie che oggi viaggiano verso la Comunità Monastica di Camaldoli e verso l’Alta Valle dell’Arno e precisamente a Pratovecchio Stia dove il Premio è nato e da lì ha iniziato un percorso straordinario. Qui, domenica 25 giugno, festeggeremo le scrittrici e gli scrittori che avranno vinto e che verranno premiati a Camaldoli sabato 24 giugno dove ci dirigeremo come prima tappa. Camaldoli, 24 giugno 2017. Fondata mille anni fa da san Romualdo, è una comunità di monaci benedettini. Le sue due case, il Leggi tutto …

Comunicato stampa

Il giorno 22 febbraio 2017, nella splendida cornice della Sala Giovanni Spadolini, nella sede del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e alla presenza di esponenti della cultura, della Radio e Televisione, della politica e di un folto pubblico, nonostante lo sciopero dei mezzi pubblici, è stata presentata la terza edizione del premio Donne tra ricordi e futuro, indetto dal Comune di Pratovecchio Stia e dall’Associazione Culturale Scrivi la tua Storia; con l’occasione è stato anche presentato il volume La Scuola in Cucina, Reconsato a quattro mani, autori gli alunni della scuola primaria di Acquapendente e Leggi tutto …

Presentazione Donne tra ricordi e futuro 2016-2017

Mercoledì 22 febbraio 2017, ore 10,00 Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Sala Giovanni Spadolini – Via del Collegio Romano, 27 – Roma Presentazione della Terza Edizione del Premio Letterario Donne tra ricordi e futuro 2016-2017 indetto dal Comune di Pratovecchio Stia e e dall’Associazione Culturale Scrivi la tua storia in collaborazione con i Comuni di Acquapendente, Bolsena e Isola del Giglio Sarà presentato il libro La scuola in cucina curato da Lorena Fiorini con la collaborazione artistica di Dalisca

AVVISO

Il Premio letterario “Donne tra ricordi e futuro” dedica alle proprie scrittrici e ai propri scrittori ancora un po’ di tempo. Abbiamo spostato le date di scadenza per l’invio dei testi al 31 marzo 2017.

La famiglia: crescita umana e spirituale

La Fondatrice della Fondazione “San Giuseppe e San Francesco Onlus e Il Presidente del Premio letterario “Donne tra ricordi e futuro” sono lieti di invitare la S.V.  all’incontro dal tema: LA FAMIGLIA: CRESCITA UMANA E SPIRITUALE Domenica 11 dicembre ore 16,00 Via Nazzareno Di Bernardino n. 16 – Cerveteri (Roma) Intervengono  Prof.ssa Greco Cesira Letizia Fondatrice e Presidente della Fondazione “San Giuseppe e San Francesco Onlus” Dott.ssa Lorena Fiorini Scrittrice, Presidente del Premio letterario “Donne tra ricordi e futuro”  Don Franco Montepeloso Vicepresidente ed AD della Fondazione “San Giuseppe e San Francesco Onlus” Prof. Carlo Sbiroli Membro Consiglio Amministrazione della Leggi tutto …

VIVERE E RIVIVERE L’ARNO

         Il Presidente del Premio Lorena Fiorini e il Sindaco di Pratovecchio Stia Nicolò Caleri invitano la S.V. alla presentazione del libro La scuola in cucina, Reconsato a quattro mani   realizzato dal Premio Letterario  Donne tra ricordi e futuro 2016-2017 indetto dal Comune di Pratovecchio Stia e dall’Associazione Culturale Scrivi la tua storia in collaborazione con i Comuni di Acquapendente, Bolsena e Isola del Giglio   Sabato 29 ottobre 2016 ore 17,00 Pratovecchio Stia (AR) al Museo dell’Arte della Lana   Saluto di benvenuto: Nicolò Caleri, Sindaco del Comune di Pratovecchio Stia Intervengono: Luca Santini, Presidente Ente Parco Leggi tutto …

Progetto per un “Libro Reconsato a quattro mani” dedicato all’infanzia e all’adolescenza

Il termine “reconsato” è un termine arcaico veneziano, ormai obsoleto. Esso è riferibile a un’antica tecnica in voga tra il ‘400 e il ‘500 nelle botteghe dei maestri italiani laddove, in una sorta di catena di montaggio, più persone lavoravano alla stessa opera ideata dal maestro, generalmente un quadro, che risultava appunto “reconsato a quattro mani”. In parte Il nostro progetto vuole rifarsi a quell’antica tradizione, con lo scopo di recuperare quei valori passati che, mai come oggi, risultano indispensabili per la formazione delle future generazioni. Lo spunto ci è stato dato dall’ottimo risultato ottenuto da una ricerca scolastica promossa  Leggi tutto …